Un sentiero per ricordare Giuseppe Nangeroni

Un sentiero per ricordare Giuseppe Nangeroni

Il nostro Gruppo, con la Sezione del CAI di Canzo, sta portando avanti la proposta di intitolare il sentiero n. 7 (Canzo – Fonti di Gajum – Rif. M. Consiglieri – Monte Cornizzolo) al geologo Giuseppe Nangeroni (1892-1987).Questa iniziativa intende ricordare la figura e l’opera di questo grande scienziato, che nei suoi numerosi studi ha ben documentato tra l’altro la geomorfologia delle Prealpi lombarde.
La sua figura vuole essere posta in ideale collegamento con quella di Giorgio Achermann, giornalista e fondatore del Gruppo Naturalistico della Brianza, a cui è dedicato il sentiero Geologico in valle Ravella e di cui il sentiero 7 rappresenta una diramazione che porta al monte Cornizzolo.

 

Giuseppe Nangeroni

Nato a Milano nel 1892, si laureò nel 1919 in Scienze Naturali all’Università di Pavia. Decano dei geografi italiani, docente per oltre trent’anni presso l’Istituto di Geografia dell’Università Cattolica di Milano, già presidente del Comitato scientifico del Club Alpino Italiano, della Società speleologica italiana, della Società Italiana di Scienze Naturali, membro onorario del Comitato Glaciologico Italiano, Nangeroni pubblicò numerosissimi lavori scientifici, dedicati in gran parte alla Geografia Fisica. I suoi inter essi furono volti in modo particolare al glacialismo, alla morfologia glaciale e periglaciale, al carsismo e al Quaternario delle Alpi e Prealpi Lombarde.
Nel corso degli oltre trent’anni di intensa vita accademica, le ricerche di Nangeroni hanno trovato collocazione in oltre duecento pubblicazioni scientifiche, una trentina di testi scolastici e sono state argomento di innumerevoli conferenze e convegni nazionali e internazionali. Morì a Milano il 23 marzo 1987.